Società

 

ORGANIGRAMMA 2015

 

 

 

 

La storia

 

ORATORIO ROVELLO PORRO BASKET, o meglio conosciuta come ORP BASKET.

Tutto iniziò in questa sigla che un gruppo di Rovellesi, amanti del basket, vollero adottare per incontrarsi e giocare in una palestra, allora vuota, il loro sport preferito.

Correvano i primi anni novanta e questi grandi amici, prima che atleti, subito si impegnarono in una categoria che per loro era di gran rispetto: la “2° DIVISIONE”.

L’intesa e le capacità non si fecero attendere: subito conquistarono la promozione alla categoria superiore.

Per quanto lo sport dovesse essere solo divertimento, si dovettero affrontare i costi che comportavano la gestione, seppur minima, di una nascente società, che voleva però da subito essere seria e “professionale”.

Erano momenti nei quali si cercavano i primi sponsor e, grazie a una piccola dose di fortuna, questo primo gradino fu superato.

Arrivati i finanziamenti si poterono acquistare i primi palloni, le prime divise da gara e tutto quello che poteva servire per crescere ulteriormente.

Fu in quegli anni che si vide crescere nel paese il fermento dello sport.

Oltre al calcio, sport nato in oratorio, anche il Volley, infatti, muoveva i primi passi in quegli anni, grazie all’intraprendenza del parroco Don Giuseppe, e, con l’aiuto di persone come Angelo Banfi, Giuseppe Sozzi ed altri, si vide questo sport diventare una realtà sempre più presente e importante. Si pensò allora di cercare di unificare le risorse e le capacità per creare delle sinergie che fossero positive per Rovello e per lo sport.

Nacque così la POLISPORTIVA ROVELLO ’96.

Agli inizi si voleva avere una Polisportiva che rappresentasse tutti gli sport locali.

Furono perciò contattate le diverse realtà sportive del paese ma, purtroppo, alcune di queste si dimostrarono contro questa idea, infatti sia il G.S. Rovello che l’U.S. Rovellese, non vollero mai entrare in questa realtà come fecero, invece, il Basket e il Volley.

Nonostante ciò nel primo consiglio direttivo vi furono comunque persone che rappresentavano il Calcio, l’Oratorio, il Volley ed il Basket.

La Polisportiva era dunque nata e dovette assolvere anche ad un grande compito: la gestione degli impianti sportivi.

Infatti lo sport non può esistere senza una struttura adeguata come richiesto dai vari regolamenti delle federazioni sportive alle quali la Polisportiva è affiliata (F.I.P. e F.I.P.A.V.) e senza una costante manutenzione degli stessi.

Dopo le prime difficoltà dovute all’inesperienza, tutto cominciò a girare in maniera esemplare: con il passare degli anni gli impianti sono stati regolamentati e questo ha permesso la crescita degli sport affiliati con il risultato che ora è sotto gli occhi di tutti.

Le strutture ottimamente gestite hanno potuto dare spazio anche ad altri sport.

Siamo poco dopo il 2002 che perviene una richiesta da parte degli “Arcieri” per poter entrare a fare parte della polisportiva.

L’allargamento a una categoria nuova era un’occasione ghiotta, da non farsela scappare. I risultati che questo gruppo aveva sino ad allora ottenuto, avrebbe aggiunto sicuramente prestigio allo sport Rovellese ed alla Polisportiva.

Così fu e qualche tempo dopo arrivarono i primi traguardi. Ricordo le varie medaglie d’oro a svariati campionati sia regionali che nazionali.

In quegli anni anche il Volley raggiunse un obiettivo prestigioso: la serie D. Era la prima squadra Rovellese a raggiungere un traguardo simile, impensabile solo una decina di anni prima.

Col tempo anche il Basket è cresciuto d’importanza, sia come numero di squadre che livello di gioco, al punto da portare anch’esso la propria prima squadra in serie D.

L’ultima disciplina affiliatasi alla Polisportiva è il “Tchoukball”, uno sport nuovo, in quei tempi forse poco conosciuto, ma che ha avuto grandi possibilità di espansione e successo.

Ricordo che il consiglio direttivo era tutto unito e concorde quando si è avanzata la proposta d’avere un’altra disciplina.

Ora il Tchoukball è una realtà ben radicata nello sport Rovellese con dei risultati di eccellenza (non a caso le nostre squadre militano in serie “A”). Sono ormai un ricordo le prime trasferte importanti, gli allenamenti con un numero di bambini sempre in crescita e con l’entusiasmo di voler vincere divertendosi: il ROVELLO SGAVIC (questo è il nome scelto dalla nostra squadra) è diventata una squadra di riferimento in questo sport.

Basket, Volley, Arcieri e Tchoukball: “L’UNIONE FA LA FORZA”.

Proprio, guarda caso, il motto che ci ha sempre contraddistinto e ci ha portati fin qui.

Sicuramente andremo oltre, ma questo riguarda il futuro.

 

 

 

Alcuni dirigenti e responsabili della Società

 

foto direttivo 2006 2007

 

 

DA SINISTRA IN PIEDI: Marco Napolitano, Paolo Orsi, Marco Crispino, Federica Crispino, Franco Robbiani, Marisa Terranova, Giuseppe Premoli, Giacomo Banfi,  Giancarlo Cattaneo, Flavia Basilico, Stefania Paroni, Matteo Alberio, Giovanni Alberio.

SEDUTI: Max, Pino Maiuri, Mario Banfi(Presidente), Giuseppe Frasson, Marzio Cattaneo, Massimo Monti, Remigio Toniolo